• Eurisp Italia S.r.l. C.so Peschiera 219 10141 Torino
  • Chiama il: +39 011 7716222

Nel settore della lavorazione dei metalli le prestazioni ottenibili sono fortemente influenzate da variazioni anche modeste delle caratteristiche chimiche, fisiche, dimensionali e tecnologiche dei prodotti forniti, oltre che dalle prestazioni degli impianti utilizzati. L’utilizzo efficace ed efficiente di metalli costosi, come rame e sue leghe, alluminio, acciai, incide in maniera decisiva sulla competitività dei propri prodotti.

Il controllo e la valutazione delle difficoltà, delle anomalie di lavorabilità, risalendo con attività ispettiva di terza parte alle cause attribuibili ai processi e/o alle caratteristiche delle forniture (Due Diligence tecnico strumentale), è funzionale a risolvere problemi, migliorare la competitività e risolvere contenziosi tra fornitore ed utilizzatore.

 
RIFERIMENTI E NORME

La Due Diligence per i prodotti di metallo valuta e certifica la qualità, oltre le prestazioni in lavorazione dei prodotti forniti, comparandole ai requisiti tecnici, commerciali ed a quelli previsti dalle norme concordate.

La Due Diligence per gli Impianti di lavorazione dei metalli valuta e certifica le prestazioni degli impianti e dei macchinari comparandole a quelle delle norme, dei capitolati e delle specifiche tecniche di riferimento.


ATTIVITÀ ISPETTIVA
 

La Technical Due Diligence rivolta al settore della lavorazione dei metalli si avvale dell’intervento di professionisti altamente qualificati, con competenze distintive nel settore dei metalli non ferrosi, (es. rame e leghe di rame), sulle caratteristiche dei prodotti e dei processi di lavorazione. Essa è finalizzata a risolvere problemi di incertezze sulle effettive caratteristiche dei prodotti, sui requisiti di lavorabilità, sulle cause di anomalie dei prodotti o dei loro processi di utilizzo.

La Technical due Diligence può essere finalizzata anche all’assistenza tecnica per lo sviluppo di prodotti e processi.

1. Rilevamento dati documentali
Verifica completezza e correttezza dei documenti tecnici e commerciali.


2. Ispezione tecnica
Ispezione visiva dei prodotti, del loro stato di conservazione e stoccaggio, degli impianti di produzione.


3. Valutazione degli inconvenienti
Riscontro e rilevamento dati tecnici e quantitativi relativi agli inconvenienti, difettosità, difficoltà di prodotto e/o del processo di lavorazione.


4. Rilevamento dati di processo
Rilevamento dei dati di produzione e dei parametri di processo di lavorazione.


5. Valutazione conformità
Valutazione dei dati documentali di natura commerciale, tecnica e della loro conformità ai requisiti concordati. Valutazione della conformità delle caratteristiche tecniche di prodotto effettivamente riscontrate alla documentazione ed alle caratteristiche tecniche concordate. Eventuali test, prove ed analisi dimensionali, meccaniche, metallurgiche.


6. Documento finale
Certificazione delle prestazioni riscontrate e valutazione del raffronto con le prestazioni qualitative e quantitative concordate, dichiarate e previste dalle norme. Raccomandazioni sugli interventi opportuni per la messa a punto dei requisiti del prodotto e/o del processo. Attribuzione delle anomalie alle relative cause.